::Fantaghirò 3::

SCHEDA DEL FILM

Regia: Lamberto Bava
Produzione: Italia
Anno: 1993, trasmesso da Canale 5 il 20 e 22 dicembre 1993.
Durata: 2 puntate da 100 minuti circa (versione integrale)
Sceneggiatura: Gianni Romoli
Scenografia: Pierluigi Basile
Costumi: Rosanna Andreoni
Regista 2° unità: Fabrizio Bava
Trucco ed effetti speciali: Fabrizio Sforza
Creature: Sergio Stivaletti
Effetti speciali ottici: Armando Valcauda
Montaggio: Piero Bozza
Direttore della fotografia: Romano Albani
Musiche: Amedeo Minghi


INTERPRETI (tra parentesi il doppiatore) - [fonte: www.antoniogenna.net]:

Fantaghirò Alessandra Martines
(Alessandra Martines)
Tarabas Nicholas Rogers (Francesco Prando)
Xellesia Ursula Andress (Angiola Baggi)
Smeralda Elena D'Ippolito (Perla Liberatori)
Romualdo Kim Rossi Stuart
(Kim Rossi Stuart)
Strega Nera Brigitte Nielsen (Aurora Cancian)
Caterina Barbora Kodetova (Francesca Draghetti)
Carolina Caterina Brozova (Paola Valentini)
Fulmine Jacub Zdenek (Laura Lenghi)
Saetta Lenka Kubalkova (Rossella Acerbo)
Regina degli Elfi Anna Geislerova (Stella Musy)
Mago Senzocchi Karel Polisensky
Strega Maggiolina Marie Spurnà
Strega Muffolina Jitka Moravkoa
  Gnomi Josef Zeman
    Zdenek Sklenar
    Marketa Petrackova
    Jiri Krytinar
    Jana Musilova
    Robert Kryl
    Alena Palarcikova
  Voce narrante (Gianni Giuliano)

TRAMA

Tarabas, il più potente e malvagio di tutti maghi, scopre che secondo una profezia sarà destinato ad essere sconfitto dall'innocenza di una giovane figlia di re. Per evitare che ciò accada, ordina al suo esercito di catturare tutti i figli di re che non abbiano compiuto ancora 10 anni. I soldati assalgono il castello di Fantaghirò per catturare i figli di Caterina e Carolina, ma Romualdo riesce ad allontanare le truppe nemiche dal castello, rimanendo però vittima di un incantesimo: viene tramutato in una statua di pietra che solo il potere di un bacio di Tarabas può riportare alla vita.
Fantaghirò decide di mettersi in cammino per trovare Tarabas e durante il suo viaggio arriva in un castello, assediato dalla truppe del malvagio stregone. Riesce a salvare la piccola Smeralda, figlia del re e della regina, e lancia una sfida a Tarabas. Tarabas, udite le parole di Fantaghirò, decide di uscire allo scoperto per incontrarla e la raggiunge nella foresta, senza rivelarle però la sua vera identità. Quando Fantaghirò raggiunge il regno di Tarabas, scopre che l'uomo conosciuto nel bosco è in realtà il potente stregone al quale deve strappare un bacio per riportare in vita Romualdo. Tarabas acconsente a
baciarla a patto però che Fantaghirò lo sposi e diventi principessa del suo regno delle tenebre. Il bacio che Fantaghirò dà a Tarabas genera una spirale magica che Fantaghirò affida alla Strega Nera con il compito di portarla al suo castello, perché lei ha promesso di sposare Tarabas. La cerimonia viene interrotta in tempo da Fulmine, il quale avverte Fantaghirò che la Strega Nera non si è diretta al suo castello e che il potere del bacio di Tarabas sta quasi svanendo. Fantaghirò riesce a convincere Tarabas a lasciarla andare per raggiungere la strega, ma gli promette di tornare a sposarlo quando Romualdo sarà tornato in vita. Fantaghirò raggiunge la strega ma ormai il bacio ha perso ogni potere magico. Ritrovato Tarabas, vuole riprovare a baciarlo ma il secondo bacio non avrebbe lo stesso effetto. Tarabas però bacia sulla fronte Smeralda, generando una seconda spirale magica, e poi scioglie dalla promessa Fantaghirò e la lascia libera, promettendo di non essere più malvagio. La profezia si è avverata: l'innocenza di una giovane figlia di re ha sconfitto il suo regno del male. Fantaghirò torna al castello, Romualdo torna in vita e Smeralda viene accolta come una figlia.