::Citazioni::

NB: I file audio è consigliabile ascoltarli con Windows Media Player. Ho notato che con altri lettori, come VLC Media Player, viene tagliata leggermente la parte iniziale e quella finale del file audio.

FANTAGHIRÒ 1

Ciambellano: E soprattutto prometti di rinunciare a imparare a leggere e a scrivere?
Fantaghirò: E' impossibile! A leggere e a scrivere non rinuncio! Anche perché è tardi ormai! Ho già bell'e imparato da un pezzo!
Cavaliere Bianco: Prima di imparare a colpire, devi imparare a difenderti!
Romualdo: Non mi servono le corazze. Questo braccio e questa spada saranno le mie armi.
Cavaliere Bianco: Manda la freccia oltre la collina, colpisci il sole!
Fantaghirò: Ma è impossibile!
Cavaliere Bianco: Sono impossibili le cose non intraprese! Mira al sole e tira!
Fantaghirò: Non riuscirò mai a raggiungerlo!
Cavaliere Bianco: Questo lo potrai dire solo dopo averci provato! Metti al bando la parola "impossibile", Fantaghirò!

Strega Bianca: Non piangere, Fantaghirò! Non è il momento di lasciarsi andare alle lacrime! Non sei sola. Hai te stessa. Adesso devi ritornare al castello e affrontare la vita.

 
Strega Bianca: Fa quello che ti senti di fare e vedrai che non sarai mai sola!  
Caterina: La speranza spiana la via che porta alla delusione, cara sorella.
Carolina: Ma coltivare un sogno fa bene al cuore!

Ussubul: Le voci che ho colto su vostra figlia Fantaghirò me la descrivono ribelle e selvaggia. Le donne ribelli mi piacciono perchè domarle è il mio passatempo!
Fantaghirò: Ah sì? Dov'è la frusta, principe? Non si fa il domatore senza!

Strega Bianca: Tu mi hai interpellata, invocata con animo pentito. Ecco la mia predizione. Tu accetterai la sfida di Romualdo, ma bada, ricordati: solo la tua progenie vincerà! Solo la tua progenie vincerà! Solo la tua progenie vincerà! Ricordati! Solo la tua progenie vincerà! Ecco la mia predizione...
Fantaghirò: Verso la vittoria! La voglio e l'otterrò!
Fantaghirò: Portatemi con voi! Non lasciatemi sola!
Carolina: Ma tu non sarai sola, Fantaghirò. Hai con te il tuo coraggio, la tua ostinazione, la tua forza di carattere, la tua collera. Finalmente è arrivato il momento di provare a te stessa quello che vali.
 
Cataldo: Che vuoi sapere, se è un uomo o una donna? Battiti e scoprilo.
Romualdo: Devo saperlo prima. Rifiuterò il duello. Perché l'amo. L'amo. L'amo. E non faccio altro che pensare a quegli occhi. E questo non prova che non è un uomo!
Cataldo: Cosa farai se scopri che il Conte di Val d'Oca è una donna?
Romualdo: La sposerò.
Ivaldo: E se fosse un uomo?
Romualdo: Lo sfiderò a duello, un duello all'ultimo sangue, senza esclusione di colpi. Lo ucciderò, senza alcuna pietà. E poi ucciderò me stesso.
Cataldo: Non potresti sopravvivere alla vergogna di amarlo?
Romualdo: Non potrei sopravvivere al dolore di perderla.
Caterina: Non fissarlo in quel modo, è nostro nemico.
Carolina: Oh... e quello che stai fissando tu, suppongo, è nostro amico invece...
Romualdo: Perché arrossite?
Fantaghirò: Non ho mai baciato un cavaliere prima d'ora.
Romualdo: Io neanche.

FANTAGHIRÒ 2

Narratore: C'era una volta, tanto e tanto tempo fa, una regina, ma non era una regina come le altre. La Regina Nera era la più crudele, la più cattiva, la più spietata! Era insomma la più strega di tutte le regine di cui si abbia notizia.

Fantaghirò: Se non sarà il mio ordine a fermarvi, sarà la mia spada!

Occhio d'Oro: Dovrete combattere! Ma vi avviso straniero che mai c'è stato uomo che mi ha battuto in duello!
Fantaghirò: E forse nessun uomo lo farà mai.
Occhio d'Oro: Voi ci siete riuscito.
Fantaghirò: Sono una donna, però.

Fantaghirò: Sì, va bene. Ho giurato di non usare la spada. Ma di sicuro non ho mai promesso di passare qui il resto della mia vita.

Strega Nera: L'amore è sempre un sortilegio, mia cara ragazzina!

Fantaghirò: Giuro di non avervi mai visto così splendente! Così fragile, vostra maestà! Siete così bella... che quasi mi dispiace di dovervi distruggere!!!

Fantaghirò: Sì, sono pazza! Perché ho deciso di rivivere da capo la mia vita!

Strega Bianca: Dimentica dubbi e incertezze, Romualdo! Tu sai come riconoscerla!

Romualdo: Non credevo che un rospo mi fosse stato tanto a cuore!
Fantaghirò: Di quale rospo parli?
Romualdo: Di quello che ho baciato?
Fantaghirò: E perché baciare rospi quando puoi baciare me?


FANTAGHIRÒ 3

Tarabas: Spiriti della notte, miei invincibili guerrieri, sorgete dal sonno senza tempo in cui vi ho incatenato e tornate ad animare le mie armate di pietra. Io vi restituisco la vita che vi ho preso, ma solo il tempo necessario affinché compiate il mio volere e portiate a termine la vostra missione. Svegliatevi ora miei strumenti di distruzione, varcate la porta degli inferi... che questa polvere cadendo rianimi i vostri corpi dormienti e che la vostra forza si abbatta inesorabilmente su tutti i nemici.
Soldati: Siamo il tuo esercito, e niente riuscirà a sconfiggerci. Razzie, saccheggio, morte e distruzione: non resterà più vita. Comandaci, grande Tarabas.
Tarabas: Voglio che catturiate tutti i bambini nati da re e regine. Ogni figlio di re, maschio o femmina, appena nato o che stia già vivendo una delle sue prime 10 primavere, dovrà essere catturato. Tutti i giovani principi e principesse della Terra dovranno essere miei prigioneri. Attaccate le città e i castelli, siate vento e tempesta, ferro e fuoco, lutto e distruzione, angoscia e disperazione, che le vostre lame si dissetino nel sangue degli innocenti e che i lamenti disperati delle madri e delle vedove accompagnino il mio trionfo. Nulla potrà fermarvi e non ritornerete fino a quando non avrete compiuto il mio volere e tutti i figli dei re della Terra saranno prigionieri qui nel mio regno... tutti i figli di re...

Fantaghirò: Tarabas! Dove ti nascondi? Vieni allo scoperto e combatti se ne hai il coraggio! Come puoi portare via i bambini alle loro madri e ai loro padri, e i sovrani ai loro popoli? Come puoi essere così crudele, così spietato? Mostra il tuo coraggio Tarabas! Ti odio e ti sfido! Accetta la sfida di una donna che combatte solo per amore!
Vieni allo scoperto e combatti se ne hai il coraggio! Dove ti nascondi? Ti odio e ti sfido! Accetta la sfida di una donna che combatte solo per amore! Mostra il tuo coraggio! Ti odio e ti sfido! Accetta la sfida di una donna che combatte solo per amore! Solo per amore... per amore, Tarabas!

Tarabas: Questo posto, questa oscurità è macabra, orribile. Non una traccia di luce, di colore. Voglio cambiare tutto, madre. Modificare ogni cosa in modo che possa piacerle.
Xellesia: Tarabas, lei sta venendo qui per poter riportare il suo grande amore alla vita! Lei vuol vedere te solo perché sei l'unico ostacolo alla sua felicità!
Tarabas: E la mia felicità?
Xellesia: Io non ti ho messo al mondo per essere felice.

Tarabas: Chi mi ha visto non è vissuto abbastanza per raccontarlo.
Fantaghirò: Io non ho paura. Voglio vedere colui che si è macchiato dei peggiori delitti, che ha strappato i figli ai loro genitori, che ha trasformato l'uomo che amo in una statua di pietra. Colui che semina morte e disperazione. Voglio vedere il volto del male! Dove siete? Non prendetevi gioco di me! ... Voi? Qui? ... Tarabas!

Tarabas: Sono pronto a baciarti, Fantaghirò. Spero che queste catene mi impediscano di farti del male. Se non sopravvivrai al mio bacio, morirò nello stesso istante.

Tarabas: Per un momento, soltanto per un momento, non guardarmi con odio. Metti in questo bacio un po' di quel sentimento che provi per il tuo Romualdo.
Fantaghirò: Allora baciandoti penserò solo a lui.
Tarabas: Non sono l'unico ad essere crudele.

Tarabas: Volerai come il vento, gli alberi si scanseranno al tuo passaggio. Le strade si faranno più corte per facilitarti il cammino. Raggiungerai rapidamente la tua meta. Niente potrà ostacolarti. I giorni diventeranno ore e le ore minuti perché prima troverai la strega, prima tornerai per mantenere la tua promessa. Perché tu mantieni sempre le tue promesse.

Tarabas: Ricordi cosa mi chiedesti? Un gesto che provenisse dal mio cuore. Ora so che cosa devo fare. Sei libera da giuramento. Non sarò mai più cattivo. Voglio imparare a vivere come un mortale. La profezia si è avverata. L'innocenza della figlia di un re ha sconfitto il mio regno del male. Non spegnere il fuoco che hai dentro, mia dolce Fantaghirò...


FANTAGHIRÒ 4


Fantaghirò: Faccio io la guardia, così potrai riposare.
Tarabas: Come posso riposare? Ora che ti ho ritrovata, non voglio perdere un istante. Finché ci sarai tu davanti a me, i miei occhi non si potranno chiudere.
Fantaghirò: Girati dall'altra parte. Così non mi vedrai e potrai dormire.
Tarabas: Anche se non vuoi ammetterlo, so che provi qualcosa per me. In fondo hai rischiato la tua vita per salvarmi.
Fantaghirò: Hai ragione. Provo davvero qualcosa per te. Ti voglio bene.
Tarabas: Allora anche tu mi ami?
Fantaghirò: Sì, ma non nel modo che pensi. Quello che io sento per te non è amore.
Tarabas: E allora cos'è?
Fantaghirò: Amicizia.
Tarabas: Amicizia? Che significa? Inventi sempre parole nuove.
Fantaghirò: Non sono io che l'ho inventata. L'amicizia è un altro tipo di amore, capisci? Un amore diverso.
Tarabas: Meno forte, scommetto.
Fantaghirò: Differente. Si diventa amici quando si dividono delle esperienze e si hanno gli stessi gusti, gli stessi sogni. Quando si è pronti a dare all'altro il proprio aiuto, senza chiedere nulla in cambio.
Tarabas: Nemmeno un bacio?
Fantaghirò: Non come lo intendi tu.
Tarabas: É proibito toccarsi?
Fantaghirò: No, in alcune occasioni ci si può abbracciare.
Tarabas: E allora avanti, abbracciami come un amico.
Fantaghirò: No ma, non è un gesto che si fa così, senza ragione. Si fa in situazioni precise. Per esempio quando non ci si vede da tempo.
Tarabas: Noi non ci vediamo da secoli.
Fantaghirò: Oppure quando uno dei due ha bisogno di calore umano. Quando è triste. O quando piange.
Tarabas: Se vuoi che pianga, piangerò. Chi è più triste di me? Chi ha più freddo nel cuore? Abbracciami, Fantaghirò. Fammi sentire il calore di questa tua "amicizia".
Fantaghirò: Non posso farlo perché tu mi ami ancora con desiderio, con passione. Senza ragionare.
Tarabas: Con lo stesso amore che tu provi per Romualdo?
Fantaghirò: Sì.
Tarabas: Perché io devo amarti se tu non mi ami? Qual è dunque il segreto dell'amore? Perchè devo essere punito? Perché non sono corrisposto? Chi ha inventato l'amore ha scelto regole troppo crudeli. Oppure valgono solo per me?
Fantaghirò: Ma no! Pensa ad Angelica! Lei ti ama, ma nel tuo cuore non c'è nemmeno un'ombra d'amore per lei.
Tarabas: Quindi l'amore significa questo?
Parsel: Mmh... amore amore amore amore... insomma la volete smettere con tutte queste stupidaggini? Io davvero non vi capisco! E' possibile che voi grandi non sapete d'altro che d'amore?
Fantaghirò: Quando sarai grande, Parsel, sarà la tua conversazione preferita.
Parsel: Se da grande devo diventare stupido e noioso come voi, allora preferisco non crescere.

Fiodor: Neanche tu riesci a dormire?
Fantaghirò: E come potrei, Fiodor? Siamo bloccati qui, prigionieri. E il mio castello è sempre più piccolo...
Fiodor: Forse non ce l'avremmo fatta comunque... non saremmo arrivati in tempo... e anche se ce l'avessimo fatta, chi ti dice che Tarabas sarebbe riuscito a vincere con la sua magia? Ormai devi imparare a vivere con l'idea che non rivedrai mai più Romualdo...
Fantaghirò: Finché nel mio cuore palpiterà un alito di vita, io lo cercherò e mi batterò per ritrovarlo... non mi potrò mai rassegnare...
Fiodor: Nessun amore, nemmeno il più grande può chiedere tanto... sono solo ricordi... bellissimi ricordi...
Fantaghirò: Non sono solo ricordi, Fiodor! Io lo vedo, lo sento! Come se anche in questo istante mi fosse vicino...
Fiodor: Ora soffri, Fantaghirò, ma sono certo che un giorno riuscirai a dimenticare...
Fantaghirò: No, Romualdo vivrà in me... In ogni mio sorriso, in ogni parola, in tutti i miei gesti... lui è sempre presente... Se lotto, lui lotta con me, se respiro, respira con me, se dormo, dorme con me... Romualdo è così forte, così gentile... tenero come un bambino e appassionato come un uomo... mi ha sempre protetto e quando sto con lui niente mi sembra impossibile... lo amo troppo per perderlo o per dimenticarlo... ma tu stai piangendo?
Fiodor: No! E' solo il vento... qualcosa negli occhi...
Fantaghirò: No, non è vero!
Fiodor: E' perché anche io ho amato, Fantaghirò... Io non sono sempre stato così... Avevo un regno un tempo e un grande amore... poi Darken si è preso tutto e ora le mi starà cercando, come fai tu...
Fantaghirò: Ma lei ti deve trovare!
Fiodor: E cosa troverebbe? Un mostro!
Fantaghirò: No, l'uomo che ama!
Fiodor: Nemmeno mi riconoscerebbe!
Fantaghirò: Riconoscerebbe i tuoi occhi...
Fiodor: No... nemmeno quelli... e il dolore di avermi perso diventerebbe il dolore di trovarmi così... Non so dov'è ora, né cosa fa, ma nel mio cuore preferirei saperla felice, accanto a qualcuno che la amasse come l'ho amata io!
Fantaghirò: Non hai il diritto di scegliere per lei!
Fiodor: Mi accetterebbe solo nel nome di quello che è stato e non di quello che sarà! Non posso condannarla a vivere nell'ombra di un ricordo!
Fantaghirò: Ma no! E' assurdo! Io so che non potrei mai amare nessun altro!
Fiodor: Nemmeno Tarabas? Neanche lui potresti amare?
Fantaghirò: No, nemmeno lui. Anche se Romualdo fosse morto, io non potrei mai amare un altro uomo.
Fiodor: Ne sei così sicura, lo ami così tanto?
Fantaghirò: Sì. Io non vivo di ricordi! Il mio amore per Romualdo vive di altri domani, e non di ieri.

Tarabas: Fantaghirò, aspetta!
Fantaghirò: Tarabas, sei impazzito? La tua ferita?
Tarabas: Ferita? Mi resta ancora un po' di magia. Tu mi hai insegnato cos'è l'amore. Ma le sue regole sono troppo crudeli. Nessuno di noi ha un amore felice. No, no... troppe pene, troppe lacrime. Voglio che qualcuno torni a sorridere. E forse posso farlo. Almeno se quel sorriso dipende da me. Voglio cambiare le regole. Colui che ama sarà riamato. E chi soffre perché non riesce ad avere l'amore che desidera, l'amore di cui ha bisogno, riuscirà ad averlo.
Fantaghirò: Ma questo come puoi farlo?
Tarabas: Basta volerlo, Fantaghirò. Basta cominciare e già oggi qualcuno potrà avere l'amore che sogna. Tornerò da Angelica e se la farò felice, può darsi che un giorno imparerò ad esserlo anche io.
Fantaghirò: Allora va, Tarabas, non aspettare un attimo di più!
Tarabas: Ci vedremo presto, Fantaghirò. Corri a salvare il tuo castello, il sole ti aspetterà!

Fantaghirò: Amore mio, ti amo ancora come la prima volta...
Romualdo: Perdonami, Fantaghirò... non volevo metterti alla prova... e non lo farò mai più. Ho troppo sofferto all'idea di perderti, anche se in fondo al cuore non ho mai dubitato del tuo amore...

Romualdo: Ti manca qualcuno?
Fantaghirò: Sì, temo che Fiodor mi mancherà un po'.
Romualdo: Già, anche a me...


Citazioni tratte dalla versione in inglese

If my order can't stop you, my sword will! (Fantaghirò in Fantaghirò 2)

And why do you waste your time kissing toads, when you can kiss me? (Fantaghirò in Fantaghirò 2)